News

Chain Reaction

ALESSI DOMENICO - Chain Reaction

In gioielleria è stato già detto tutto e il contrario di tutto, inventato tutto, rivoluzionato tutto. Niente resta da scoprire e niente si può inventare: questo è il luogo comune che si sente ripetere spesso dagli operatori del settore lungo i corridoi delle maggiori fiere internazionali.
Come tutti i luoghi comuni, anche questo contiene molte verità ma ne trascura molte altre. Per esempio a proposito della catena, considerata in genere un componente fondamentale ma non un gioiello in sé, un aspetto marginale della gioielleria che non merita tanti discorsi e tantomeno uno storytelling dedicato.
Non è così invece per la famiglia Alessi, produttori di catene dal 1946 con un business di dimensioni sempre più rilevanti, che ha molto da raccontare in materia e molta conoscenza da condividere. Qualità, caratteristiche, tecnologie, design e attenzioni estetiche possono fare la differenza di un monile importante così come della più semplice collanina ed è il momento di farlo sapere sia a chi con i preziosi lavora sia ai consumatori sempre più curiosi edesigentirispettoailoroacquisti.Persoddisfare questa necessità di trasparenza, di comunicazione e di coinvolgimento dei propri stakeholder non solo nelle caratteristiche del prodotto ma anche nel pensiero, nella storia e nella creatività che ci sta dietro, la quarta generazione degli Alessi, oggi al vertice
dell’azienda nelle persone di Filippo, Alice e Tobia, ha deciso di avviare la pubblicazione di Chain, l’house organ dell’azienda che con cadenza semestrale sarà distribuito ai clienti e sarà a disposizione degli interessati; uno strumento di informazione e una piattaforma di scambio per animare il dibattito e costruire conoscenza attorno al mondo delle catene.
In questa prima uscita sarà esaminato il mercato dell’oro, ma anche le scelte di management e di comunicazione che hanno affermato la buona reputazione del distretto orafo bassanese, focalizzato sulle catene, a livello mondiale. I titolari di una delle più significative realtà orafe del vicentino superano il luogo comune del “non c’è più nulla da dire” e aprono il sipario, oltre al dibattito, su una catena di contenuti tutti da scoprire. Un atteggiamento aperto, una volontà di relazione che crede molto nella forza del team e nel valore di tutti gli anelli della catena: senza l’affidabilità dei clienti, dei fornitori e dei collaboratori interni ed esterni, oltre ai preziosi consigli e consulenze dei numerosi professionisti legati all’azienda, la Alessi Domenico non sarebbe dov’è oggi.

Un ringraziamento sincero a tutti!

Filippo, Alice e Tobia

Storie correlate

News

Chain obsession

The latest trends in the fashion world Quando gli Angioini entrano a Napoli, nel 1266, sorprendono...

News

Tradizione e innovazione attraverso le generazioni

Le nostre radici sono il nostro futuro. Averle saldamente affondate in una terra ricca di arte,...

News

AD per Alessi Domenico: trasformare una sfida in opportunità

Passo dopo passo, con costanza, si continua a crescere. Si pensa, si sceglie, si decide. «Ogni...